CHE COS’E’ UN OPERATORE DI LUCE

luce_sul_cuore

Vi siete mai chiesti perché, da tantissimo tempo, si usa il temine “Operatori di Luce” per quelli che si stanno attivando intorno al risveglio planetario?

Si usa questo termine perché il corpo umano emette Biofotoni, comunica con essi, ed è composto da Luce.

Non è una questione di misticismo, di filosofia, di metafisica.

Noi siamo fatti di luce, davvero.

Noi siamo la luce.

Tutti quanti, senza eccezioni.

Tutti quanti stiamo emettendo la nostra luce.

Lo stiamo facendo o in modo inconsapevole o in modo consapevole.

Significa che tutti quanti noi siamo operatori di luce.

Ma non tutte le luci sono uguali.

Le luci si distinguono in base alla  frequenza in cui  vibra l’energia.

E la propria luce si può cambiare, si può modificare…se si desidera.

Ma la volontà di cambiare la  propria luce deve essere espressa con i pensieri, le parole e le azioni.

Non succede in modo automatico se non esiste la volontà propria (libero arbitrio).

Ma anche se esiste la volontà il cambiamento della propria luce deve essere attivo.

Come ogni talento è solo la possibilità di sviluppare certe capacità e senza l’ impegno quel talento rimane solo al livello di possibilità e non si manifesta.

Stessa regola vale anche per la volontà di cambiare la propria luce.

Tutti abbiamo possibilità di farlo, tutti abbiamo questo talento.

In che modo possiamo farlo?

Qui entra in scena la Sapienza.

La sapienza può arrivare da varie fonti.

Capita di sorprenderci di noi  stessi, in quanto, spesso non  comprendiamo  da dove arriva il nostro sapere. sentiamo che una cosa è giusta.

E’ giusta per noi.

In quel preciso attimo abbiamo questa certezza.

Ma…. sotto l’ influenza del vecchio modo di pensare cominciano i dubbi, insicuri nel nostro sentire, decidiamo di rinunciare a questo sapere, cominciando  a cercare fuori di noi le informazioni di cui abbiamo bisogno.

Ma succede una cosa strana.

Tutte le informazioni che troviamo iniziano a confermare quello che sapevamo dall’ inizio.

Perché succede tutto questo?

La Psicologia ha cercato di spiegare  questo fenomeno attraverso la nostra programmazione percettiva.

La  Fisica Quantistica invece ci dice che la realtà che vediamo cambia perchè viene influenzata dall’osservazione e ci  spiega la natura olografica e relativa della realtà.
La realtà oggettiva non esiste.

La realtà che viviamo è individuale.

Ma di questo si è parlato già tantissimo.

A mio modesto parere e per l’esperienza che sto vivendo, sarebbe quindi un utilissimo esercizio praticare l’auto/osservazione insieme  all’assenza di giudizio.

Sono i punti di partenza, in quanto osservando i nostri pensieri, e riflettendoli sulla realtà soggettiva che ci circonda, ci rendiamo conto che la realtà cambia.

Ovvero, se io penso ad un aneddoto simpatico, divertente; in automatico sorge un sorriso.

Al contrario se penso a un episodio doloroso, fastidioso; in automatico il corpo si irrigidisce e veniamo assaliti da emozioni negative, quali rabbia, risentimento, frustrazione e cosi via dicendo.

Questo è indipendente dalla situazione esteriore che stiamo vivendo, ma ha origine solo ed esclusivamete dal nostro pensiero. non importa cosa stiamo facendo o con chi siamo, è il pensiero che agisce sulle nostre emozioni, attivando il nostro stato d’animo e di conseguenza il nostro comportamento.

Quindi, per quel che mi concerne, è consigliabile osservare i nostri pensieri, giacché si riflettono sulla nostra realtà, producono emozioni, che producono energia, quindi luce.

Essa ovviamente può essere positiva o negativa, ma questo lo stabiliamo noi, dando origine ai nostri pensieri.

Se all’osservazione aggiungiamo l’assenza di giudizio, al pensiero negativo non diamo energia negativa e quindi, esso trascenderà, e non ci tormenterà più.

Questa è solo un’introduzione, sulle emozioni e gli stati d’animo ho già scritto altri articoli.

Quindi di che luce vogliamo risplendere’?

Su questo abbiamo il libero arbitrio, a noi la scelta!!!

“Dio dorme in pietra, respira nelle piante, negli animali sogna, e si risveglia nell’uomo.”

Proverbio -Hindù

Leggi anche: Gestire le emozioni

Nadia Aglianò

Seguici anche sulla Pagina Facebook e clicca Mi Piace per sostenerci

LETTURA ANGELICA

INIZIAZIONE

RITUALI ANGELICI

REGRESSIONE VITE PASSATE

Percorso di crescita personale e spirituale

 

Precedente Arcangeli: Raphael Successivo Arcangeli : Metatron