Doreen Virtue: Mosè

mose

Mosè

(Ebraico-cristiano)

Il profeta Mosè fu chiamato da Dio a guidare il proprio popolo fuori dalla schiavitù in Egitto e verso “la terra promessa di latte e miele” in Israele. Con le dodici tribù d’Israele, vagò per il deserto e attraversò le vaste terre. Infine, dopo quant’anni di cammino, Mosè fu chiamato sul Monte Sinai, dove Dio gli assicurò che il suo popolo sarebbe stato condotto nella terra promessa. Qui ricevette da Dio le tavole dei Comandamenti affinche le divulgasse presso gli israeliti. I Comandamenti formarono la base del monoteismo: il Primo Comandamento impone infatti di non adorare altri Dei all’infuori dell’unico Dio.

Mosè nacque in Egitto nel xv secolo a.C. da Amram e Iochebed. Il faraone, che si sentiva minacciato dal potere crescente e dalla richezza del popolo ebraico, ordinò l’omicidio di tutti i bambini ebrei. La madre di Mosè lo mise in una cesta di vimini e lo lasciò fluttuare sulle acque del Nilo, dove sperava che avrebbe suscitato l’attenzione e la compassione della figlia del faraone. Il piano funzionò e Mosè fu allevato a palazzo come se avesse sangue reale.

La Bibbia racconta che, grazie agli insegnamenti di Dio, Mosè riusci a compiere imprese miracolose come: colpire una roccia da cui sgorgò acqua sufficente a dissetare l’intera congregazione e gli animali; dividere le acque del Mar Rosso e attraversarlo; conversare chiaramente con Dio attraverso un roveto ardente; trasformare un serpente in un bastone e altri miracoli. Era la testimonianza vivente del miracolo che avviene quando si segue con la fede la guida divina.

Mosè aiuta chi aspira alle pratiche spirituali e i maestri di tutte le fedi e le religioni ed è una delle mie guide. Mentre ero suduto in riva al mare sulla costa occidentale della Nuova Zelanda, Mosè mi ha comunicato un messaggio profondo e molto interessante. Le sue parole continuano ad aiutarmi e a suscitare la mia attenzione: Quando ti sforzi, sostanzialmente proietti l’intenzione nel futuro, in quanto la tua concentrazione e il tuo intento sono diretti a conquistare e a miglioramenti che non sono nel presente. Ecco perchè è molto meglio restare centrato sulla situazione attuale e goderne, facendo il bilancio delle lezioni apprese da queste circostanze prima di procedere a un nuovo piano d’azione. Accantona i progetti per il futuro e concentrati su questo momento: Rifletti su dove sei , su come ci sei arrivato e sulle circostanze che ti hanno portato fin qui.Solo quando hai  compreso il presente, passa al momento successivo e cosi via. Concentrando la tua attenzione sul futuro, rimani intrappolato in un vuoto che annulla la tua capacità di trarre nutrimento, lezioni, indicazioni e sostanze dal presente.

L’inseguimento più importante per tutti i mortali è imparare ad apprezzare qualunque circostanza accorra: Non cercare di passare a una nuova situazione finchè non hai tratto il massimo godimento da ogni istante di quella attuale: La vita è ciò che ti accade adesso: questa è l’unica cosa che conta.

Ambiti d’aiuto

  • Comando
  • Comunicazione chiara con Dio
  • Coraggio
  • Fede
  • Miracoli
  • Trattare e negoziare con figure amorevoli

Invocazione

La storia della vita di Mosè è la testimonianza di chi ha accettato un ruolo di comando, pur non sentendosi sicuro o qualificato per adempiere quella funzione. Allo stesso modo, Mosè può aiutarti a “farti avanti” e a svolgere il tuo lavoro al meglio. Ogni volta che ti senti insicuro del tuo potere o delle tue capacità, invoca Mosè:

“Amato Mosè, ti prego, infondimi il tuo coraggio e aiutami a superare le mie paure e i miei dubbi. Ti chiedo di riempire il mio cuore di fiducia nelle mie capacità, che sono un dono di Dio. Ti prego di guidare le mie parole e le mie azioni in modo che possono orientare e guidare gli altri secondo la volontà di Dio. Grazie.”

Maurizio Bagno

Seguici anche sulla Pagina Facebook e clicca Mi Piace per sostenerci

LETTURA ANGELICA

INIZIAZIONE

RITUALI ANGELICI

Precedente Guardian Angels Tarot cards of April 27th 2016 Successivo Doreen Virtue: Arcangelo Michele