La voce di Michele

La voce di Michele

Tra tutti gli Angeli, Michele è quello con la voce più forte e chiara. E’ senza dubbio il messaggero divino per eccellenza, con il suo modo schietto di parlare. Arriva dritto al punto., ma sempre con rispetto e senso dell’umorismo.

Sono scura di aver sentito la sua voce prima e durante la mia disavventura del furto d’auto a mano armata. Sulle prime non gli diedi ascolto, anche se mi spiegò con certezza come evitare l’episodio, poi quando mi ritrovai nel bel mezzo della rapina mi fornì le indicazioni per uscirne incolume.

Nei periodi di crisi, alcuni sentono la voce di Michele distintamente, come se a parlare fosse una persona in carne e ossa. E’ diversa dall’impercettibile voce interiore che a volte sentiamo durante la meditazione. In base a tutte le testimonianze che ho raccolto posso dire che quando l’Arcangelo dà un avvertimento è impossibile è impossibile scambiare la sua voce per un sussurro interiore, perchè essa è energica e limpida specie quando sei alla guida. Gli ordini amorevoli di Michele aiutano i guidatori a evitare ncidenti e la sua presenza ha il potere di calmare chiunque sia al volante. Molto spesso le indicazioni possono sembrare un controsenso, come quella di togliere le mani dal volante. Ma come sempre i consigli dell’Arcangelo sono accurati e affidabili al cento per cento. […]

Quando Michele invia un avvertimento, ci dà sempre una direzione. E’ molto attento a non spaventarci mentre ci indica i passi da seguire. […]

Esperienze personali

La prima volta che ho sentito la voce di Michele, mi trovavo a casa da sola con Simba (il mio cucciolotto peloso che ora ha 15 anni) era circa l’una di notte ed ero sul divano a fare meditazione. quando, ad un certo punto ho sentito una voce possente e forte chiamare il mio nome “Nadia”. Ho fatto un balzo dal divano nel sentire il mio nome sapendo che a casa ero sola e non riconoscendo quella voce come una voce familiare;  nonostante stessi meditando, avevo compreso bene che la voce proveniva dall’esterno e non dall’interno, sono rimasta in ascolto con l’orecchio teso per qualche minuto, ma era di nuovo tornato il silenzio, riprendo quindi la meditazione e di nuovo sento pronunciare il mio nome ad alta voce, a quel punto ho capito benissimo che stava accadendo davvero, ed invece di fare un altro balzo dal divano ho chiesto “chi sei? Io non ti vedo” e Michele si è presentato dicendomi che più volte aveva cercato di attirare la mia attenzione ma io cercavo sempre una giustificazione razionale e quindi ha preferito manifestarsi così. Da quel momento in poi le nostre conversazioni sono state molteplici e sempre molto naturali, e i suoi interventi nella mia vita sono sempre stati rapidi e incisivi, soprattutto quando mi si è bloccato il volante della macchina al ritorno verso casa, dopo essere stata a fare la spesa, chiedendo il suo aiuto, sono riuscita a tornare a casa sana e salva e persino a posteggiare l’auto. Con il volante bloccato senza il suo intervento avrei dovuto abbandonare l’auto sulla strada e chiamare assistenza. Non dimenticherà mai quell’esperienza, soprattutto dopo averla raccontata al mio compagno che non riusciva a comprendere come fossi arrivata a casa con l’auto in quelle condizioni. 

La prima parte del testo è Estratto dal libro di D. Virtue “I miracoli dell’Arcangelo Michele”

Il libro racchiude coinvolgenti storie vere di come l’arcangelo abbia protetto le persone mentre guidavano e di come abbia ispirato le loro carriere e le scelte per il bene dei figli. Il libro svela anche il potere dell’arcangelo Michele di riparare dispositivi meccanici ed elettronici.

Leggendo, imparerai come entrare in contatto con Michele e scoprirai i modi per collaborare con lui per la guarigione fisica ed emotiva di te stesso, degli amici e dei familiari.

Precedente Messaggio Angelico del 04 novembre Successivo L'Oracolo degli Angeli dell'Abbondanza del 05 novembre