Non opporre resistenza alla vita Di E. Tolle

non opporre resistenza

Non opporre resistenza alla vita Di E. Tolle

Non opporre resistenza alla vita significa essere in uno stato di grazia, serenità, leggerezza. Questo
stato non dipende più dal fatto che le cose debbano essere in un certo modo, positive o negative.
Può sembrare quasi paradossale, ma quando la dipendenza interiore dalla forma viene meno, le condizioni generali della tua vita, le forme esteriori, tendono a migliorare. Le cose, le persone o le condizioni che ritenevi necessarie per la tua felicità ora arrivano senza lotta o sforzo da parte tua, e sei libero di godertele e apprezzarle, finché durano.
Spariranno tutte, infatti, i cicli andranno e verranno, ma se non ne sei dipendente non avrai più paura di perderle.
La vita scorre serenamente.
La felicità che proviene da qualche fonte secondaria non è mai molto profonda. È soltanto un pallido riflesso della gioia dell’Essere, della pace vibrante che trovi dentro di te quando entri nello stato di non resistenza. L’Essere ti porta al di là dei poli opposti della mente e ti libera dalla dipendenza della forma, anche se tutto dovesse crollare e andare in frantumi attorno a te, continueresti a percepire un profondo nucleo interiore di pace. Potrai non esserefelice, ma sarai in pace.

Tratto dal libro “Accettare l’Adesso” Di E. Tolle

Nadia Aglianò

Seguici anche sulla Pagina Facebook e clicca Mi Piace per sostenerci

LETTURA ANGELICA

INIZIAZIONE

RITUALI ANGELICI

REGRESSIONE VITE PASSATE

Percorso di crescita personale e spirituale

Lascia un commento