CHE COS’E’ L’ANIMA GEMELLA

 

12227612_1718738771688883_538850883377879879_n

Una leggenda spirituale, portatrice di sogni nella collettività umana, è la perenne ricerca e conferma dell’esistenza della propria Anima Gemella.

Sappiamo che nello spazio-tempo vige la dualità, bene/male, positivo/negativo, uomo/donna, grande/piccolo, ecc.. Dato che lo scopo dell’ascensione (evoluzione) dello Spirito non è altro che quello di tornare all’Unità , e quindi riunire tutti i poli dei vari pensieri, allora tra questi si dovrà riunire anche il polo del pensiero della parte maschile con il polo del pensiero della parte femminile. Le polarità però, prima devono essere trascese, e poi devono essere integrate in un unico pensiero che le unisca. Quindi anche per i pensieri di forma maschile e forma femminile, due polarità del pensiero di unità fisica, ci deve essere prima una trascesa di tali pensieri per permettere loro di integrarsi nel pensiero di unità fisica. Entriamo in dettaglio:

Tutto ciò che esiste è pensiero. Esiste il pensiero della forma fisica. Esiste il pensiero della forma fisica maschile ed il pensiero della forma fisica femminile. Ed esiste il pensiero che integra tali due pensieri che è il pensiero dell’unità fisica dei poli maschile e femminile. A livello di forma, cosa significa integrare il pensiero della forma fisica maschile ed il pensiero della forma fisica femminile? Significa semplicemente che le due forme, maschile e femminile, si uniscono fisicamente e cioè stanno assieme praticamente tutto il tempo che trascorrono nella forma ( vita fisica). Questo perché la sintonia di pensiero, che sarà sempre maggiore tra le due forme, li attirerà sempre più l’uno all’altro, e quindi l’amore nella coppia, anziché decadere tenderà ad aumentare sempre più. ( i poli opposti si attraggono, vi ricordate?) Questo processo, a livello di forma, è detto “Forma Gemella”.

Ma se due persone non sono “forme gemelle” (cioè stessi pensieri) non possono avere un amore puro e duraturo? SI, può accadere che anche “forme non gemelle” riescano ad avere un rapporto d’amore (ma mai puro come quello tra due forme gemelle) per molto tempo. In questo caso, ognuno dei due tenderà ad evolvere a proprio modo, in base alla propria natura e ai propri pensieri. Se ciò accade significa che uno dei due si “adatta” all’altro, cioè si adatta ai pensieri del partner. E quindi per forza continueranno a rimanere vicini. Ma non è una relazione pura, dato che uno dei due o entrambi, se vi è un adattamento reciproco, non si rende responsabile dei propri pensieri e quindi della propria vita, e quindi non evolve veramente. E si crea una forma di dipendenza. Se due forme non gemelle continuano a crescere con la propria testa senza adattarsi all’altro, allora con il tempo il loro rapporto svanirà. Perché non avranno più pensieri in comune.

Ora, dato che esistono tante forme fisiche e di polarità maschile/femminile, per ogni forma fisica, deve esistere una forma fisica simile e complementare. Non può essere altrimenti, perché anche la forma è un pensiero, e quindi il pensiero di una qualsiasi forma fisica maschile deve per forza avere da qualche parte il suo pensiero simile e contrario, cioè il pensiero della forma fisica femminile.

Detto quindi che per forza le due polarità devono esistere, abbiamo appurato che “ esiste” quella che viene chiamata “anima gemella” o, per essere più corretti, forma gemella. Molti di voi si stanno domandando, dove si trova adesso? Non può che trovarsi qui dove siamo noi, cioè sullo stesso piano di realtà! Perché? Perché se non fosse così non potrebbe avvenire una ascensione completa dello spazio-tempo, perché affinché ciò avvenga è necessario che tutte le polarità, a tutti i livelli vibrazionali, vengano unite.

Non sempre si capisce al primo incontro. Perché?

Perché i pensieri che ognuno ha dentro di sé tendono a far vivere una realtà piuttosto che un’altra. E quindi tendono ad attirare certe persone piuttosto che altre. Solo nel momento in cui due persone hanno pensieri in comune, si incontreranno. E più pensieri in comune hanno, e più staranno vicini perché simile attira simile. Questo vale anche per le proprie forme gemelle. Si attirano a sé solo quando si comincia ad avere con loro dei pensieri in comune, e ciò può avvenire solo se si rimane tendenzialmente allo stesso livello di evoluzione. Se uno dei due rimane più indietro, allora l’unione potrebbe ritardare, ma prima o poi avverrà. Naturale che l’amore che c’è tra due forme gemelle non è paragonabile ad un amore tra due persone che sono assieme solo per affinità di certi pensieri (cioè in sostanza perché c’è karma tra loro). E’ un qualcosa di puro, e che per questo non tramonterà mai, fintantoché si rimarrà nella forma.

Il karma può essere quindi visto come il numero di pensieri che due forme hanno in comune. Maggiore è il numero di pensieri in comune, maggiore è il karma. Quindi abbiamo karma con tutto ciò e tutti coloro con cui siamo in contatto, altrimenti non ci attireremmo l’un l’altro. Se non c’è karma, non ci si attira. Le forme gemelle sono quindi quelle forme che, se c’è evoluzione, più passa il tempo e più hanno karma cioè pensieri in comune tra loro! Il karma può essere positivo o negativo, cioè relativo a pensieri di unità o separazione. Possiamo dire che, tra diversi esseri, esiste karma positivo quando i pensieri in comune sono pensieri di unità. Esiste karma negativo quando i pensieri in comune sono pensieri polarizzati ancora da trascendere. Esiste infine quello che possiamo chiamare “karma distorto”. Distorto come sinonimo di non equilibrato.

Seguici anche sulla Pagina Facebook e clicca Mi Piace per sostenerci

LETTURA ANGELICA

INIZIAZIONE

RITUALI ANGELICI

REGRESSIONE VITE PASSATE

Percorso di crescita personale e spirituale

FONTE Risveglio di una Dea, osseravzioni ed esperienze personali.

Nadia Aglianò

anima_gemella_napoli

frase-auguri-san-valentino-incontrasi

Lascia un commento