ATLANTIDE: LEGGENDA O REALTA’?

 

atla4

Atlantide: leggenda o realtà?

Nella genesi 6:4 della bibbia si legge:”In quel  tempo c’erano sulla terra i giganti e ci furono anche in seguito quando  i figli di Dio  si unirono alle figlie degli uomini ed ebbero da loro dei figli. Questi sono degli uomini potenti che, fin  dai tempi antichi, sono stati famosi!”.

Secondo  la bibbia in epoche anti dilluviane i giganti popolarono la terra, e la mitologia greca ha una miriade di racconti sui giganti. Ma chi erano questi giganti?

Quasi ogni cultura ne parla; nel giugno 2011 un quotidiano russo on line, scrisse del rinvenimento da parte di un gruppo di archeologici, di una sepoltura misteriosa nella giungla dell’Africa centrale. All’interno del sepolcro furono  trovati degli scheletri perfettamente conservati, alti circa 7 metri con teste enormi,  sproporzionate rispetto al resto del corpo.

Furono avanzate delle ipotesi. La prima  fu che si trattasse di visitatori provenienti da un altro pianeta, morti a causa di una catastrofe, un’altra ipotesi fu che si trattasse di persone affette da gigantismo; ma tale malattia porta un individuo  tra altezze comprese tra i  240 e i 270 centimetri, di gran lunga inferiori ai 7 metri dichiarati dagli archeologi.

Nel corso degli anni sono stati fatti numerosi ritrovamenti di scheletri giganti, molti dei quali nascosti dai media, occultati o fatti passare per “bufale”.

Nel 1936 due archeologi antropologi francesi; Marcel Griaule e Jean Paul Lebeuf, scoprirono in Africa dei tumuli funerari con all’interno resti umani dalle dimensioni sproporzionate rispetto a quelle comuni. Anche l’antico Egitto ha fatto registrare alcune anomalie che potrebbero essere indizio dell’esistenza dei giganti, infatti in una delle tombe egizie ritrovate nel tempio di Saqqara, fu rinvenuta la mummia di un uomo alto 250 centimetri,senza naso e senza orecchie, con una grande bocca ma senza lingua. L’età della mummia è stata ricondotta a circa 4500 anni fa, fùrono anche trovati: un disco rotondo di metallo lucido ricoperto  di strani personaggi,.un costume di colore metallico e alcune tavolette di pietra contenenti immagini di stelle, pianeti e strani macchinari. La pietra che chiudeva il sepolcro era stata letteralmente scavata nella roccia in modo che le pareti risultassero perfettamente liscie, sembrava quasi realizzata con una tecnologia laser ad altissima precisione.

Ma il ritrovamento più incredibile sembra sia stato fatto in Sud America; il gigante dell’ Equador. Diversi abitanti della provincia di Loia a sud dell’Equador ritrovarono ossa simili a quelle umane ma di dimensioni impresssionanti.

Padre Miguel Vaga custodì fino alla sua morte diversi frammenti di ossa che trovò in un sito denominato “Changahiminas”, che significa cimitero degli Dei. Alla sua morte molti frammenti sono stati venduti a collezonisti privati mentre altri sono stati donati per la ricerca e studiati da diversi scienziati anatomici, i quali hanno confermato che fanno parte di uno scheletro umano della dimensione di circa sette volte quella di un uomo moderno. La ricostruzione di questo scheletro si trova al Mistery Park Interlaken in Svizzera. Le sue dimension ilasciano senza fiato.

La bibbia, inoltre, cita questi esseri in numerosi passi, il più famoso è – 1Samule 17: 48-51; Golia che fu sconfitto da Davide: ” appena il filisteo si mosse avvicinandosi incontro a Davide, questi corse prontamente al luogo del combattimento, incontro al filisteo, Davide cacciò la mano nella bisaccia, ne trasse una pietra, la lanciò con la fionda e colpì il filisteo in fronte, la pietra si inflisse nella fronte di lui che cadde con la faccia a terra. Così Davide ebbe il  sopravvento sul filisteo con la fionda e con la pietra e lo colpì e uccise, benchè Davide non avesse spada, Davide  fece un salto sopra il filisteo, prese la sua spada, la sguainò e lo uccise, poi  con quella gli tagliò la testa”.

Nell’antico testamento vengono nominati diversi giganti, come per esempio gli Anakiti, i Refei e i Nephilim.

Chi erano dunque questi esseri giganteschi che hanno camminato sul nostro pianeta in un’epoca estremamente remota? A fronte di numerose scoperte, la scienza fatica a dare ancora oggi una spiegazione.

Nadia Aglianò

fonte  Fuoco di Prometeo

Seguici anche sulla Pagina facebook e clicca Mi Piace per sostenerci

LETTURA ANGELICA

Precedente Preghiera per la Prosperità Successivo Angeli... Aladiah